13 GENNAIO

 

  1. Intelligenza artificiale: un paradiso o un inferno per il nostro futuro

 

Differenze tra intelligenza artificiale ed intelligenza umana. Come utilizzare al meglio le nuove tecnologie in ambito lavorativo, evitando l’estinzione di figure professionali e quali sono le maggiori potenzialità e i rischi derivanti dall’intreccio tra diritto e AI in ambiti e casi specifici: l’uso in ambito sanitario, giudiziario e online.

 

Prof. Calvanese Università di Bolzano, Facoltà di Scienze e Tecnologie Informatiche e Prof. Penasa Università di Trento, Facoltà di Giurisprudenza

 

  1. Incontro con studenti universitari

 

Confronto aperto e diretto con studenti o neolaureati universitari che illustreranno le singole facoltà e la propria esperienza universitaria. Potrete partecipare a più interventi che dureranno non più di 20 minuti ognuno. 

 

  • Diploma in clarinetto al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Biennio in Clarinetto Jazz nello stesso Conservatorio. Master in Clarinetto Basso Jazz presso il Conservatorio di Amsterdam, e successivamente, come “studente a contratto” nel medesimo Conservatorio frequenta la materia “Advanced Rhythm” (studio di tecniche ritmiche avanzate della musica indiana Carnatica).

 

Federico Calcagno

 

 

  • Laurea triennale in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Stage in Ecologia Marina Tropicale presso il MaRHE Center alle Maldive. Laurea magistrale in Ecologia e Gestione Ambientale presso l’Università di Lisbona. Progetto di tesi attraverso un programma Erasmus+ presso l’Università di Copenhagen, dove ho lavorato sugli stress ambientali delle piante causati dal riscaldamento globale.

 

 

Liliana Scapucci

 

 

  • Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

 

 

Valeria Calamari

 

 

  • Laurea triennale in Viticoltura ed enologia all’Università degli studi di Milano – Doppia Laurea Magistrale Scienze Viticole ed enologiche: primo anno presso Università di Asti e il secondo presso Università di Lisbona.

 

 

Andrea Zava

 

 

  • Laurea triennale per professioni sanitarie – corso di Laurea in ostetricia presso l’Universitá di Pavia.

 

 

Francesca Odelli

 

 

  • Laurea triennale in Storia, Antropologia, Religioni (Teorie e pratiche dell’antropologia) presso La Sapienza di Roma – Magistrale in Scienze antropologiche ed etnologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

 

 

Perla Calassi

 

  • Un anno di matematica – Triennale in Architettura  – Magistrale in Urban Planning and policy design presso Politecnico di Milano.

 

Dina Mohamed

 

  1. Il ruolo fondamentale dello Stato sociale nella protezione della salute ed economia

 

Evoluzione storica della Previdenza per i lavoratori; allargamento a tutta la popolazione dell’assistenza minima, sanitaria ed economica; criticità del finanziamento delle risorse necessarie per garantire le prestazioni; rischio di implosione del sistema attuale e di mancanza/riduzione di tutele future e di adeguata pensione per le prossime generazioni; tendenza alla privatizzazione anche del Welfare.

 

Avvocato INPS Carlo Costantino De Pompeis 

 

  1. Accademia di belle arti di Brescia SantaGiulia e ITS Machina Lonati.  

 

Presentazione di due percorsi accademici riguardanti le belle arti. Il primo (SantaGiulia) riguardante il percorso di web designer grafico o interior designer, il secondo (ITS Machina Lonati) riguardante “Alta formazione professionale”, in particolare la moda, il retail, il  marketing e il design.

 

  1. Approccio Montessori e forme di didattica innovativa

 

Il metodo montessoriano al giorno d’oggi come ci può essere utile? Quali vantaggi abbiamo noi di tale metodo nell’ambito pedagogico? Come si può passare da questo metodo educativo alla didattica aperta della quale tanto si sente parlare in pedagogia?

 

Prof.ssa Barbara Caprara dell’Università di Bolzano, Facoltà di Scienze della Formazione

 

  1. Un’analisi sociologica della politica contemporanea

 

“Minima differenziazione tra partiti su uno spazio elettorale”: Il principio di minima differenziazione prevede che due opposte fazioni, per vincere le elezioni, debbano conquistare l’elettore mediano, cioè colui che ha l’opinione centrale nella distribuzione delle idee degli elettori. In questa comunicazione presenterò le origine dell’idea, i suoi punti di forza e di debolezza, e le sua capacità interpretativa delle politica contemporanea.

 

Prof. Stefano Benati – docente di matematica dell’Università di Trento, Dipartimento di Sociologia

 

20 GENNAIO

 

  1. Presentazione Libera Accademia di Belle Arti di Rovereto

 

Vi presenteremo il nostro percorso del triennio, con due percorsi formativi a scelta tra Design e Graphic Design, con possibilità di conseguire, dopo tre anni, un diploma di primo livello equipollente alla laurea breve, spendibile nel campo delle nuove professioni.

I punti di forza di Laba Trentino sono diversi: a partire dall’esperienza e dalle due aree creative fino ai docenti tutti professionisti del settore e al titolo equipollente alla laurea legalmente riconosciuto, oltre a laboratori ed esperienze quali l’Erasmus+ e gli stage. LABA è diventata anche online da Febbraio 2020 con Microsoft Teams, ed è sempre pronta alle novità future.

 

Due docenti e ex studenti dell’accademia

 

  1. Riscaldamento globale e mondo del lavoro oggi

 

Il riscaldamento globale ed i rischi ai quali esso espone nel breve e nel lungo periodo. Necessità di un’intesa globale tra i vari stati. Necessità dell’acquisizione di una consapevolezza “individuale” e dell’adozione di adeguati comportamenti sia da parte degli Stati sia da parte delle singole persone.

 

Dott. Roberto Barbiero

 

 

  • Sesso, genere e cervello: le basi biologiche dell’identità sessuale

 

 

Il cervello delle donne è diverso da quello degli uomini? Esistono differenze di genere nella struttura e nella funzione del cervello? A queste e ad altre domande cerca di rispondere questo seminario, presentando i risultati delle più recenti ricerche nel campo delle neuroscienze. Si parlerà del ruolo degli ormoni sessuali nello sviluppo del cervello, prima e dopo la nascita. Si cercherà di capire se ci sono differenze innate e/o acquisite nella struttura e nella funzione del cervello tra individui di diverso sesso e genere. Infine, verrà affrontato il problema di come interpretare queste differenze, e di quale significato sociale attribuire loro.

 

Prof. Yuri Bozzi Università di Trento Dipartimento di psicologia e scienze cognitive.

 

  1. Orientamat

 

Percorso di orientamento ai test di ingresso e autovalutazione delle competenze matematiche per gli studi universitari. L’incontro si svolgerà in presenza, salvo imprevisti dovuti all’emergenza sanitaria.

 

Prof.ssa De Simone e prof.ssa Perini

 

  1. Dalla grande divergenza alla grande convergenza. Una breve storia degli eventi che hanno portato alla globalizzazione economica

 

Analisi dei principali eventi economici che durante il secolo scorso e i primi anni del XXI secolo hanno portato all’emergere di nuove potenze economiche ed al fenomeno della globalizzazione.

 

Prof. Edoardo Demo (laboratorio economia Università di Verona)

 

 

  1. Ordine degli Avvocati

 

La professione dell’avvocato, percorso formativo, aspetti positivi e negativi di tale lavoro.

 

Prof. Andrea Bolner del Liceo Rosmini, avvocato.

 

27 GENNAIO

 

  1. Mindfulness

 

La consapevolezza del sé. Tecniche per migliorare la concentrazione e la gestione dello stress adottate anche dalle aziende.

 

Prof. Nicola De Pisapia dell’Università di Trento Dipartimento psicologia e scienze cognitive

 

 

  • Oceani e clima: ricette di un cambiamento

 

 

Ecosistemi, biodiversità ed evoluzione: come si sta modificando la natura del nostro pianeta.

 

Prof. Alessandro Cappelletti Liceo Antonio Rosmini

 

  1. Presentazione percorsi post-diploma di alta formazione professionale: Tecnico superiore dei servizi della filiera turistica e ricettiva di Riva del Garda e Trentino Alta Formazione Grafica (“Artigianelli”)

 

Il primo offre un percorso di studi polivalente e trasversale rispetto ai diversi comparti della filiera turistica e ricettiva: dagli aspetti e problematiche tecnico-gestionali relative alla progettazione e alla commercializzazione dei prodotti turistici. Il percorso offerto da Trentino alta formazione grafica è orientato a fornire allo studente delle competenze nel campo della comunicazione multicanale, strategica ormai in tutti gli ambienti di lavoro. (Alta formazione professionale primo a presentare).

 

Dott. Luca Monfredini CFP Riva del Garda; docente TAG Trentino Alta Formazione Grafica 

 

  1. Orientamat

 

Percorso di orientamento ai test di ingresso e autovalutazione delle competenze matematiche per gli studi universitari. L’incontro si svolgerà in presenza, salvo imprevisti dovuti all’emergenza sanitaria.

 

Prof.ssa De Simone e prof.ssa Perini

 

  1. Capire la penalità, oggi

 

Come viene amministrata la giustizia oggi? Una riflessione sulle diverse pene inflitte oggi nel nostro ordinamento giuridico.

 

Prof.ssa Kolis Summerer dell’Università di Bolzano, Facoltà di Scienze della formazione

 

  1. Dottori commercialisti ed esperti contabili

 

La professione del commercialista, percorso formativo, aspetti positivi e negativi di tale lavoro.

 

Dott.ssa Raffaella Ferrari

 

3 FEBBRAIO

 

  1. I tipici errori quando prendiamo decisioni

 

Gli errori più comuni che facciamo quando dobbiamo prendere decisioni importanti e come essi influenzano positivamente o negativamente le nostre scelte di tutti i giorni.

 

Prof.ssa Oksana Tokarchuk dell’Università di Bolzano Facoltà di Economia

 

  1. Introduzione alla robotica

 

La robotica come nuovo ed efficace ausilio in svariati settori: medicina, casa, tecnologia (siderurgia, meccanica, industria automobilistica e aeronautica, ecc.). Verranno inoltre discussi i possibili problemi etico/sociali che potrebbero emergere.

 

Prof.ssa Ilenia Fronza dell’Università di Bolzano. Facoltà di Scienze e tecnologie informatiche.

 

  1. Professioni sanitarie

 

La salute come bene primario della persona umana. I progressi della medicina. L’importanza del fattore umano nel campo sanitario. L’importanza della tecnologia e l’importanza dell’elemento “umano” nella cura delle malattie.

 

Prof.ssa Francesca Baccini dell’Università di Verona. Scuola di Medicina e Chirurgia.

 

 

  • Filosofia e diritti umani

 

 

Allorché si parli di diritti, sia nel linguaggio giuridico, sia in quello etico e politico, al pari, del resto, del linguaggio comune, si fa costante riferimento ad almeno – schematicamente – quattro distinte categorie: a) diritti soggettivi; b) diritti umani in senso stretto; c) diritti fondamentali; d) diritti inviolabili. Come si vede anche solo dai termini utilizzati, si tratta di categorie che non riguardano solo gli studiosi di diritto o di politica, ma sulle quali la filosofia, nel corso della sua millenaria storia, ha costantemente riflettuto. Il seminario si propone di illustrare alcune tra le tappe principali di questa riflessione filosofica sulla contestualizzazione del concetto di «diritti umani».

 

Prof. Francesco Ghia dell’Università di Trento. Dipartimento di Lettere e Filosofia. 

 

  1. Cause ed effetti economici delle immigrazioni

 

L’immigrazione è un fenomeno del quale si discute molto. Ma esso aiuta la crescita? E come? Qual è l’impatto dell’immigrazione sul sistema di welfare? In questo incontro andremo ad analizzare da un punto di vista sia economico che demografico le cause e soprattutto gli effetti di questo attuale fenomeno.

 

Prof. Sergio Vergalli dell’Università di Brescia, Facoltà di Economia

 

  1. Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari di Milano. Cannabis: dall’abuso alla fitoterapia

 

Grazie ad un approccio multidisciplinare, discuteremo i suoi impieghi nella storia, gli effetti benefici sull’uomo, le conseguenze del suo abuso (sulla psiche e non solo) e i metodi analitici per valutare i suoi peculiari composti chimici.

 

Dott. Enrico Sangiovanni, ricercatore dell’Università degli Studi di Milano.

 

10 FEBBRAIO

 

  1. Didattica sensoriale: come imparare con i cinque sensi

 

Costruire il proprio sapere grazie ai cinque sensi (tatto, olfatto, vista, gusto e udito) ed esplorare le infinite capacità di utilizzo.

 

Prof.ssa Beate Wyland dell’Università di Bolzano, facoltà di Scienze della formazione.

 

 

  • Orientamat

 

 

Percorso di orientamento ai test di ingresso e autovalutazione delle competenze matematiche per gli studi universitari. L’incontro si svolgerà in presenza, salvo imprevisti dovuti all’emergenza sanitaria.

 

Prof.ssa De Simone e prof.ssa Perini, Liceo Rosmini

 

  1. I batteri dell’uomo: una storia d’amore ed odio

 

I batteri sono sempre considerati nemici da eliminare, ma non è così. Esistono batteri “buoni” e batteri “cattivi”. Come riconoscerli e l’utilizzo di quelli “cattivi” per lo studio e la ricerca di malattie croniche e degenerative.

 

Prof. Lorenzo Brusetti dell’Università di Bolzano, facoltà di Scienze e tecnologia

 

  1. Diritti umani e Nazioni Unite

 

Una breve storia dei diritti umani e la formazione delle Nazioni Unite come corpo internazionale, con lo scopo di proteggere e promuovere la pace. Seguirà la testimonianza dell’esperienza in Etiopia di due operatori non governativi nel campo dello sviluppo e dell’educazione.

 

Prof. Giuseppe Nesi dell’Università di Trento, facoltà di Giurisprudenza, dott. Marco Turrini ONG COOPI, dott.ssa Federica Farné ONG VIS.

 

  1. I titoli derivati e i mercati finanziari: colpevoli o innocenti delle nostre crisi?

 

L’incontro prevede di introdurre l’idea di come funzionano i mercati finanziari e, in particolare: che cosa è il tasso di interesse; come viene regolato il tasso di interesse sui mercati; il tasso di interesse come misura dell’affidabilità (del debitore).

La parte più articolata della presentazione mostrerà: il concetto di “titolo derivato”; l’utilizzo dei titoli derivati per la gestione del rischio; i tre metodi per la gestione del rischio.

La domanda di ricerca è: “Come è stato possibile che le strategia di gestione del rischio adottate dalle banche fino al 2007 abbiano portato a una crisi così grande?” La risposta sta nella relazione che deve esistere tra un rischio e la strategia che si attua per coprirlo. Se la strategia non è adatta al tipo di rischio, si può incorrere, addirittura, in un rischio maggiore.

 

Prof. Francesco Menoncin dell’Università di Brescia, Facoltà di Economia.

 

  1. La professione del giornalista

 

Percorso formativo, l’attività professionale del giornalista, pro e contro di questa professione e il ruolo-chiave che gioca nella diffusione delle informazioni.

 

Dott. Paolo Ghezzi, giornalista, scrittore, già direttore del quotidiano L’Adige di Trento. 

 

17 FEBBRAIO

 

  1. Se non vedo non credo

 

Siamo sicuri di ciò che vediamo? Una riflessione sulle fake news che ogni giorno sentiamo e dobbiamo riuscire a scartare quelle non vere.

 

Dott. Massimo Rossi di Punto8

 

 

  • A ciascuna professione il suo percorso formativo. Come diventare maestri? Insegnanti? Psicologi? Le professioni del futuro

 

 

L’importanza dello studio e della pratica nella preparazione all’esercizio delle varie professioni. Le nuove figure professionali. Le strade da percorrere per diventare insegnante, psicologo, assistente sociale.

 

Prof.ssa Marianna Salvatore, psicoterapeuta, Liceo Antonio Rosmini. 

 

  1. Presentazione della Polizia di Stato

 

Presentazione della Polizia di Stato e le procedure di arruolamento tramite il concorso.

 

Vicequestore Salvatore Ascione 

 

  1. Una minaccia dall’Universo: i lampi gamma sono i responsabili di passate estinzioni di forme di vita terrestri?

 

Quando si sono formati la Terra e il nostro Sole, l’Universo era molto più giovane e movimentato. In quel periodo, e nei tre o quattro miliardi di anni seguenti, nascevano molte più stelle rispetto ad adesso, e le più massicce tra queste esplodevano molto presto in spettacolari supernove. Alcune supernove sono accompagnate da getti di materiale veloce quasi come la luce, che emettono lampi di raggi gamma estremamente luminosi: uno di questi lampi, prodotto dall’esplosione di una stella nella nostra Galassia, potrebbe aver colpito la Terra causando l’estinzione di massa che i paleontologi hanno scoperto essere avvenuta sulla Terra circa cinquecento milioni di anni fa, alla fine del periodo Ordoviciano. Durante l’incontro, discuteremo insieme delle prove che alcuni ricercatori hanno raccolto a supporto di questa affascinante ipotesi.

 

Dott. Sharan Salafia Om,  Università Bicocca di Milano, ricercatore all’Osservatorio Astronomico di Brera.

 

  1. Malattia e guarigione

 

Il Novecento è stato il secolo che, più di altri, ha conosciuto, accanto a scoperte mediche di straordinaria ed eccezionale rilevanza, anche le critiche più radicali alla pervasività del metodo clinico, facendoci rendere conto di qualcosa di cui avremmo dovuto sapere da sempre e cioè che, se pure molte malattie vengono debellate e si scoprono nuove terapie e metodologie di cura meno invasive e distruttive, la morbilità, ossia la minaccia della malattia, continuerà ancora e per sempre a incombere sulle nostre legittime aspirazioni di salute. Di fronte a quali problemi filosofici ci pone la struttura della «morbilità»? Che nesso esiste tra malattia e condizione di finitudine? Che cosa significa guarire? A queste domande cerca di rispondere il seminario, con esempi tratti dalla storia della medicina, della psichiatria e della filosofia.

 

Prof. Francesco Ghia dell’Università di Trento. Dipartimento di Lettere e Filosofia. 

 

 

  • Ordine regionale degli assistenti sociali

 

 

Come poter diventare un assistente sociale oggi? Percorso formativo per diventare un assistente sociale tramite iter universitario e successivo concorso. La professione dell’assistente sociale oggi, la rete nei servizi locali e nazionali.

 

Elisa Damaggio, assistente sociale.

 

24 FEBBRAIO

 

  1. Orientamat

 

Percorso di orientamento ai test di ingresso e autovalutazione delle competenze matematiche per gli studi universitari. L’incontro si svolgerà in presenza, salvo imprevisti dovuti all’emergenza sanitaria.

 

Prof.ssa De Simone e prof.ssa Perini, Liceo Rosmini 

 

  1. Incontro con studenti universitari

 

Confronto aperto e diretto con studenti o neolaureati universitari che illustreranno le singole facoltà e la propria esperienza universitaria. Potrete partecipare a più interventi che dureranno non più di 20 minuti ognuno.

 

  • Servizio sociale presso l’Università di Verona.

 

Letizia Arman – ex studentessa Rosmini

 

  • Corso di laurea triennale in Lettere Moderne all’università Statale di Milano. Gli esami spaziano dalla letteratura, alla filologia, alla storia, filosofia e arte, molti sono a scelta dello studente.

 

Vanessa Costa

 

 

  • Laurea triennale in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Stage in Ecologia Marina Tropicale presso il MaRHE Center alle Maldive. Laurea magistrale in Ecologia e Gestione Ambientale presso l’Università di Lisbona. Progetto di tesi attraverso un programma Erasmus+ presso l’Università di Copenhagen, dove ho lavorato sugli stress ambientali delle piante causati dal riscaldamento globale.

 

 

Liliana Scapucci

 

  • Corso di Scienze della formazione primaria presso Università degli Studi di Milano-Bicocca. Il corso di studi è una magistrale a ciclo unico.

 

Paola Ardis

 

  • Laurea in Scienze Psicosociali della Comunicazione – Magistrale in Teorie e Tecnologie della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. 

 

Elisa Maspero

 

  • Corso di Scienze dell’Educazione presso l’Università di Verona.

 

Anna Struffi – ex studentessa Rosmini

 

 

  • Laurea triennale in Viticoltura ed enologia all’Università degli studi di Milano – Doppia Laurea Magistrale in Scienze Viticole ed enologiche: primo anno presso Università di Asti e il secondo presso Università di Lisbona.

 

 

Andrea Zava

 

  1. Tavola tra i Sindacati

 

Cosa sono le politiche di formazione? Quale rapporto c’è tra queste e il mercato del lavoro? Sono queste ad influenzarlo, o viceversa?”

 

Dottori: Gianni Tomani UIL, Maurizio Zabbeni CGIL, Laura Rosina ACLI, Michele Bezzi CISL

 

  1. Cos’è e come funziona un vaccino

 

I vaccini rappresentano uno dei maggiori successi della medicina perché’ sono stati in grado di controllare e sconfiggere alcune gravi malattie come nessun altro ritrovato scientifico e farmacologico. Per questo, sono rimasti vittime del loro stesso successo fino ad essere guardati con sospetto. Ora, l’attuale pandemia ci mette nuovamente di fronte ad una situazione nella quale un vaccino potrebbe essere la chiave per un graduale, ma completo, ritorno alla normalità. Ma cos’è un vaccino? Come funzione? Quali sono le sfide che devono essere affrontate per idearlo e produrlo? Perché’ per alcune malattie non esistono vaccini? E Infine: i vaccini “fanno male”?

 

Prof.ssa Daniela Bosisio dell’Università di Brescia, Facoltà di Medicina

 

 

  • Educazione diffusa

 

 

La proposta è di rovesciare il rapporto tra un’educazione vissuta al chiuso degli ambienti scolastici, in situazione di simulazione, e un’educazione vissuta all’aperto, a contatto con la realtà, pur con le tutele necessarie.

 

Prof. Paolo Mottana dell’ Università di Milano e Giuseppe Campagnoli, architetto 

 

  1. Cambiamenti Climatici e Digitalizzazione: due sfide per il futuro

 

Nella prima parte esploreremo i fenomeni alla base dei cambiamenti climatici, e capiremo come la sfida della decarbonizzazione sia legata a quella della digitalizzazione. Risponderemo alle seguenti domande: perché’ la temperatura media globale della terra si sta alzando? Quali sono i rischi connessi con i cambiamenti climatici? E i costi economici? Qual e’ il contributo dei singoli paesi e settori a questo fenomeno? Perché’ preoccuparsi della digitalizzazione nell’affrontare la sfida dei cambiamenti climatici? Nella seconda parte esploreremo lo spazio delle soluzioni al problema dei cambiamenti climatici nel contesto della digitalizzazione: quali obiettivi si sono posti i paesi europei? Attraverso quali politiche li stanno perseguendo? Quali sono i settori più’ problematici? Cosa prevedere il Green New Deal? Cosa è’ cambiato dopo la crisi legata alla pandemia COVID19?

 

Prof.ssa Elena Verdolini dell’Università di Brescia. Facoltà di Giurisprudenza.