Nel rispetto delle regole di comportamento determinato dall’emergenza Covid si deve evitare qualsiasi assembramento sia in entrata che in uscita dall’edificio scolastico. Va evitato inoltre l’uso promiscuo di qualsiasi oggetto.

 

Misure di igiene e prevenzione

Come previsto dall’ordinanza n° 43 del Presidente della Provincia di data 3 settembre 2020 la condizione per la presenza a scuola di studenti e di tutto il personale è:

  • l’assenza di sintomi suggestivi di Covid-19 e/o di temperatura corporea superiore a 37.5°C, anche nei tre giorni precedenti;
  • l’aver concluso eventuale quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non  essere  stati  a contatto stretto con persone positive al Covid-19, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

 

E’ responsabilità dei genitori accertare l’assenza di sintomi di Covid e lo stato di salute dei propri figli prima dell’ingresso a scuola.

 

Chiunque ha sintomi suggestivi di Covid-19 e/o temperatura corporea superiore a 37.5°C deve restare a casa.

Il personale e i genitori per i minorenni sono tenuti ad informare immediatamente il Dirigente Scolastico nel caso delle condizioni sopra espresse.

Si rimanda pertanto alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o degli studenti minorenni affidati alla responsabilità genitoriale;

Al momento dell’accesso a scuola per tutti è prevista la rilevazione della temperatura corporea attraverso l’uso di termoscanner, con l’attenzione a non creare assembramenti che riducano la distanza interpersonale a meno di un metro.

 

Accesso

Tutti coloro che entrano nella scuola devono indossare la mascherina (vedi Allegato per modalità di utilizzo), a partire da quando sono nelle sue pertinenze anche all’aperto (fino a 50 metri dall’ingresso). Gli studenti e i soggetti terzi possono indossare mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Per gli studenti l’accesso all’istituto avviene tramite entrate diversificate (portone principale, porta emergenza, scale antincendio. Vedi allegato prospetto con indicazioni per ogni sede e ogni classe); l’accesso a scuola è consentito dalle ore 7.10;  i ragazzi, dopo aver timbrato, e dopo aver verificato, con il passaggio davanti al termoscanner, che la temperatura corporea sia inferiore a 37.5°C, procederanno verso la propria classe con la mascherina, tenendo la destra su scale e corridoi, entreranno nella propria aula prendendo posto al banco, che dovrà restare lo stesso per tutta la mattinata. Quando lo studente è seduto al proprio posto può togliere la mascherina.

In caso di affollamento davanti al timbratore o al termoscanner gli studenti dovranno stare in fila ordinati e mantenendo la distanza di almeno un metro.

 

L’accesso alla scuola per genitori fornitori e terzi può avvenire solo su prenotazione telefonica. Sia per gli appuntamenti concordati che per le emergenze l’accesso all’istituto deve avvenire nel rispetto del distanziamento, dopo aver segnalato la propria presenza al personale scolastico, passaggio al termoscanner e l’avvenuta compilazione della certificazione.

Sono a disposizione distributori di gel igienizzante ad ogni ingresso della scuola.

 

Uscita

L’uscita degli studenti dall’Istituto avverrà secondo i medesimi percorsi utilizzati durante l’accesso, specifiche per ogni sede, nel rispetto comunque delle misure di sicurezza sopra citate. Gli studenti sono invitati a prepararsi per l’uscita 10 minuti prima del termine delle lezioni; personale incaricato chiamerà a turno le classi per permettere l’uscita in sicurezza evitando così interferenze tra flussi di studenti.

 

Ascensore

L’uso dell’ascensore è riservato, dopo autorizzazione, ai soli ragazzi BES con un accompagnatore. In ogni altro caso, su autorizzazione, può salire una persona alla volta. 

 

Aule

I banchi sono stati posizionati per garantire la distanza e quindi la dislocazione deve essere rigorosamente rispettata, non è possibile spostarli; va tenuto come riferimento la segnaletica disposta sul pavimento davanti alle gambe anteriori. Allo stesso modo la distanza di 2 metri dall’insegnante deve essere mantenuta durante lo svolgimento delle lezioni.

Durante l’intera mattinata gli studenti dovranno utilizzare la stessa postazione; non potranno avvenire scambio di materiale didattico (libri, quaderni, penne ecc.), passaggio di effetti personali (vestiti, spazzole, oggetti di toeletta personale). 

Periodicamente si dovrà provvedere al ricambio dell’aria mantenendo le finestre aperte per alcuni minuti utilizzando il ferma finestre predisposto (via Malfatti) o il basculante (via s. Bernardino).

Non potranno essere utilizzati li appendiabiti e quindi giacche ed altri indumenti andranno riposti sullo schienate propria sedia o sotto il proprio banco.

La mascherina potrà essere tolta durante le lezioni a condizione che si resti fermi al proprio banco. Qualora fosse necessario alzarsi per spostarsi all’interno dell’aula o per uscire è indispensabile l’utilizzo della stessa.

Se accidentalmente si venisse a contatto con persone o oggetti è fondamentale procedere all’igienizzazione delle mani. Per questo ogni aula avrà in dotazione un distributore di gel igienizzante.

L’uscita dalla classe per qualsiasi motivo deve avvenire singolarmente e con la mascherina. 

Il ripristino delle aule a fine attività, oltre alla pulizia, prevede l’igienizzazione, da parte del personale addetto,  dei locali secondo le norme prescritte.

Le lezioni musicali che prevedano attività corali, vocali o l’utilizzo si strumenti a fiato (orchestra) devono essere effettuate garantendo un distanziamento interpersonale di almeno due metri.

 

Utilizzo dei servizi

Durante la ricreazione non è consentito l’accesso ai servizi. Gli studenti potranno utilizzarli durante l’attività didattica (con autorizzazione del docente). E’ possibile accedere ai servizi uno alla volta; l’uso degli stessi sarà regolato dai bidelli per evitare assembramenti e garantire l’igienizzazione. Nell’eventualità della presenza di altri studenti si deve mantenere il distanziamento durante l’attesa.  E’ indispensabile il lavaggio accurato delle mani. 

 

Ricreazione

L’intervallo si svolgerà, compatibilmente con le variabili meteorologiche, all’aperto nelle pertinenze della scuola. Saranno organizzate le uscite nel piazzale, scaglionate per classi rimanendo comunque raggruppati per classe. In caso di maltempo gli studenti resteranno al proprio banco nella propria classe. Ciascuno dovrà indossare la mascherina, evitare assembramenti, cioè attenersi al distanziamento di 1 metro dalle altre persone. Il transito su scale e corridoi avverrà tenendo ciascuno la propria destra. 

Merenda e bevande dovranno essere portate da casa in quanto non è possibile utilizzare i distributori di caffè, acqua, merendine.

 

Attività all’aperto

Nel caso in cui si stia svolgendo un’attività didattica all’aperto nelle pertinenze della scuola (cortile, giardini pubblici ecc.) si deve mantenere un distanziamento interpersonale di almeno 1 metro; in condizioni di staticità è possibile non indossare la mascherina.

 

Permessi di entrata/uscita e ritardi

I permessi di entrata e uscita fuori orario, per comprovate esigenze, dovranno essere consegnati al mattino al personale ATA presente nel piano ove è ubicata la propria classe. Eventuali studenti in ritardo dovranno accedere a scuola secondo il percorso stabilito per la propria classe.

 

Attività pomeridiane

Tutte le classi prime, seconde e le terze dell’indirizzo scienze umane faranno educazione motoria nel pomeriggio con orario 14.20 – 16.00. Pur potendo usufruire del servizio mensa, è consigliabile che gli studenti si portino un pasto da casa da consumare, tempo permettendo, all’aperto.

Per evitare problemi di sovraffollamento delle mense in pausa pranzo e per poter realizzare le attività che prevedono gruppi diversi da quelli delle classi, si ricorrerà alla modalità DDI nel pomeriggio da svolgersi a casa con orario dalle 15.00 alle 16.30. Nello specifico:

per le classi 3eA, 3eB, 4ea, 4eB le attività pomeridiane saranno privilegiate le materie con più di tre ore in modo da  permettere agli studenti di fare comunque ore in presenza con l’insegnante;

per tutte le classi quarte delle scienze umane è prevista la materia opzionale;

per le classi quinte saranno previste ore di orientamento.

 

Palestre

Per ragioni legate all’emergenza le lezioni di scienze motorie si svolgeranno nelle due ultime ore del mattino e al pomeriggio. Non è possibile utilizzare gli spogliatoi e quindi si consiglia un abbigliamento adeguato in quella giornata. Le scarpe invece verranno indossate  prima dell’inizio delle attività in palestra. Zaini ed effetti personali saranno lasciati lungo le pareti della stessa.

Durante lo svolgimento delle attività il distanziamento interpersonale deve essere di 2 metri.

Per le classi che lavoreranno insieme (palestra rossa e blu, doppia verde) entrate e uscite saranno differenziate tra le due sezioni e segnalate adeguatamente.

Varie

I laboratori (di informatica, di fisica, di chimica, di lingua) per il momento non potranno essere utilizzati.

Le uscite sul territorio sono sospese, così come i progetti con esperti esterni in presenza.

Nei primi giorni di scuola saranno programmate attività di coinvolgimento degli studenti per condividere e agire comportamenti corretti per il contenimento del contagio. Saranno organizzate esercitazioni al fine di prendere dimestichezza con le misure di prevenzione che coinvolgeranno l’intera scuola. 

 

Referenti Covid

Sono stati formati e nominati tre referenti Covid: Tiziano Chistè, Annamaria Pierobon e Alessandra Colombo, Domenico Sassolino.

 

Sospetto Covid

In caso uno studente presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con Covid:

Lo studente sarà tempestivamente spostato in una stanza dedicata (sede via Malfatti aula T12, sede vi san Bernardino aula ex cucina), dove sarà preso in carico dal personale formato e dotato di dispositivi di protezione individuale. 

Verrà informato il Dirigente e verranno immediatamente chiamati i genitori (che devono arrivare nel minor tempo possibile) per il rientro a casa, che avverrà secondo le uscite predisposte ad hoc.

Il genitore è tenuto a contattare il medico di libera scelta e seguire le sue indicazioni.

Dopo l’allontanamento dovuto a caso sospetto, se lo studente rientra entro i tre giorni di calendario dall’allontanamento, il genitore deve fornire una dichiarazione (in segreteria) che attesti di aver preso contatto con il medico di libera scelta e di averne seguito le indicazioni.

Se lo studente è assente per più di 3 giorni di calendario il genitore deve fornire invece (in segreteria) certificati del medico di libera scelta che attesti l’assenza di malattie infettive e l’idoneità al reinserimento nella scuola. 

Se lo studente è assente per più di 3 giorni di calendario per casi diversi da malattia, il genitore deve fornire infine una dichiarazione (in segreteria) che attesti che l’assenza è dovuta a ragioni diverse da malattia.  

Se il genitore non presenta la certificazione o la dichiarazione prevista nei casi precedenti, lo studente non può essere ammesso a scuola.

In caso di presenza di un caso confermato  di infezione di SARS-COV-2 nella scuola sarà attivato un monitoraggio attento in stretto rapporto con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari al fine di identificare precocemente la comparsa di possibili altri casi che possono prefigurare l’insorgenza di un focolaio epidemico. L’autorità sanitaria disporrà l’attuazione delle misure ritenute idonee con uno specifico protocollo di intervento.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Stefano Kirchner

 

 

 

 

Dislocazione classi Via Malfatti

Dislocazione classi San Bernardino